Senza categoria

….e la Vetrina di Natale??? …Aiuto !!!


…Ho trovato ieri cercando su Internet,questo bell’articolo….Leggetelo perche’ vi puo’ essere utile…

“Le vetrine natalizie possono essere considerate IL TORMENTONE dei Negozianti… Sono le uniche che vengono realizzate  da quasi tutti i negozi, al contrario di quanto invece accade per le altre festività. Già da settembre i Cartolai iniziano a porsi le domande su che decorazioni possono fare per Natale. Ed è qui il punto dolente.

Se vuoi realizzare delle vetrine da URLO, chiederti quali decorazioni puoi mettere in vetrina non è la domanda migliore da porsi. Prima di pensare agli addobbi ci sono altre punti da capire

Prima di qualsiasi , devi pensare a quali saranno i prodotti di punta. Devi pensarlo seriamente e in anticipo, altrimenti ti ritroverai ad esporre tanti prodotti a casaccio in base a come ti gira in quel momento. Infatti, forse non lo sai, ma la maggior parte dei negozi di catena sanno benissimo quale sarà il prodotto da proporre al cliente, sanno molto bene che spesso chi è in cerca di un regalo non sa esattamente cosa vuole, ed è per questo che loro hanno già una soluzione da proporre con DECISIONE.

Ma allora, perchè il chiodo fisso sono le decorazioni e non i prodotti di punta?! 

Già dalla vetrina devi trasmettere che hai dei prodotti adatti e specifici per il Natale, se esponi tanti prodotti come sempre, con in aggiunta qualche decorazione natalizia, non stai dicendo al cliente “Ehi guarda qui, abbiamo dei prodotti specifici per questa occasione!” Ma gli stai dicendo ” Ehi tra i soliti prodotti che ho puoi tirare fuori un regalo”. E’ molto diverso e il secondo caso non va bene.

Ci sono negozi che hanno delle tipologie di prodotti già predisposti ad essere  “di punta”, altri invece no e quindi bisogna trovare un modo per cavarsela. Prendo come esempio le gioiellerie. Alcune di esse vendono il marchio Pandora, che prevede la vendita di componenti decorati con il quale creare dei bracciali o collane. Questo è uno di quei casi dove il prodotto è predisposto ad essere di punta, perchè è Pandora stesso che per il Natale crea delle composizioni con questo tema in modo da offrire un’idea regalo. Quindi merita di essere esposto in vetrina perchè è il marchio stesso che accentua questa festività.

E se non si ha un prodotto già predisposto e specifico per il Natale?

Ad esempio un negozio di cialde da caffè,  potrebbe creare un kit di cialde da degustare con un packaging specifico per il Natale. Alcune confezioni potrebbero prevedere anche la macchinetta del caffè, altre solo le cialde. L’importante è mettere questi kit in vetrina.

RICORDA: La maggior parte dei prodotti possono essere idee regalo, ma se NON vengono proposte come idee specifiche del Natale allora NON avranno un grosso impatto.

Quindi la prima cosa da fare è capire quali sono i prodotti predisposti ad essere un regalo specifico, e se non ne hai pensa a quali puoi usare per inventare un “Pacchetto-Natale”.

Solo a questo punto puoi pensare a come creare una scenografia che risalti i tuoi prodotti o pacchetti di punta e a quali frasi o poster inserire per invogliare il passante a chiedere maggior informazioni su quei prodotti.

ATTENZIONE: le persone comprano più facilmente se vedono idee specifiche e mirate per la loro esigenza.

Vetrine natalizie:  idee per farle

Per riassumere posso dire che le due parole chiave del Natale sono:ACCENTUARE l’idea regalo con ORIGINALITA’. E la domanda da porti è: Quale Tema posso rappresentare per questa festività?

il Natale non è un  tema, ma è una festività SU CUI creare un tema. Quando pensi al Natale cosa ti viene in mente? A me personalmente vengono in mente i biscotti, le renne, i ghiacciai del polo, Babbo Natale, il calore di un camino, gli elfi, gli angeli, le renne,  il paese dei balocchi, l’omino biscottino etc… Bene, è da questi elementi che devi tirar fuori il tema da usare.

La scelta del tema può anche dipendere dalla correlazione che ha con i tuoi prodotti. Ad esempio nel caso delle cialde vendute da un negozio di caffè si potrebbe fare un richiamo velato alla pubblicità della Lavazza usando il tema del paradiso.

Insomma, pensa ad un immagine specifica e da lì ne ricavi il tema. Semplice! E finalmente, ora che hai un idea, puoi pensare alle decorazioni! Chiedendoti: “Quali elementi posso usare per richiamare il tema che ho scelto?” Puoi aiutarti unendo elementi scenografici, poster e i giusti abbinamenti di colore.

Ricapitolando, ecco i tre punti-azione:

  1. Pensi ai prodotti di punta o ad un pacchetto-natalizio in modo da far capire subito al passante che da te troverà le idee regalo che cerca.
  2. Fai un Brainstroming facendo un elenco di tutto ciò che ti viene in mente se pensi al natale.
  3. Partendo dal tuo soggetto preferito, preso dal punto precedente, puoi cominciare a metter giù qualche idea sul TEMA da utilizzare.

Adesso però ti riporto una serie di idee per realizzare delle vetrine natalizie originali. Certo in alcune dovrai apportare delle modifiche, ma da tutte puoi prendere spunti fattibili.

Vetrine Natalizie Originali

Mi raccomando non guardare le immagini con superficialità, altrimenti non troverai mai l’idea da riportare nelle tue vetrine natalizie. Spesso le idee nascono guardando i negozi di altri settori. Quindi ogni volta che guardi una foto prima di eliminarla a priori, semplicemente perchè non è un esempio strettamente correlato a quello che vendi tu, chiediti: ” Come posso reinterpretarla per il mio negozio?! “

Cominciamo!

vetrine-natalizie-idee-per-farle-3

Le lettere a Babbo Natale! Sono tra gli elementi più amati e per tutte le età. E tu? Potresti sfruttare questo tema? Per avere un effetto ottimale dovrai, come nella foto, riempire un angolo di lettere, NON ne bastano poche sparse qua e là, devi creare un impatto deciso! Puoi provare a creare una base in polistirolo o in cartone, e successivamente la ricoprirai di buste, in questo modo la parte sotto le lettere in realtà sarà vuota evitando così di sprecare soldi e carta. Anche la porta può essere realizzata in cartone, basta fare una sagoma ben curata. Nelle vetrine sta entrando sempre più spesso l’utilizzo di materiali economici, e il cartone è appunto uno di questi.

Oltre ad essere  pronta all’uso per i negozio di serramenti&porte, un settore dove è più difficile trovare allestimenti originali, trovo che questa sia un’idea diversa dal solito e fattibile per qualsiasi settore commerciale. Per esempio è anche un’idea pronta all’uso per le vetrine di una cartoleria, dove si invoglierebbe la gente ad entrare anche semplicemente per comprare delle belle buste per la lettera di Babbo Natale. Anche per un negozio di poste private è un’idea fantastica. Insomma come vedi puoi adattarlo facilmente, basta rifletterci sopra e apportare i giusti miglioramenti.

vetrine-natalizie-idee-per-farle-4

Ma dove trovarle? Puoi cercare su internet se esistono sagome già pronte all’uso, se hai manualità puoi crearle tu stesso, oppure puoi recarti nei negozi  di taglio laser (o servizi simili). Porta un esempio della sagoma che vorresti e insieme sceglierete il materiale migliore. In questo modo puoi realizzare qualsiasi cosa!

addobbi-natalizi-per-vetrine-2

Altra idea. Se vuoi inserire dei pupazzi di neve puoi prendere spunto da questa vetrina natalizia. Dove il pupazzo di neve è stato realizzato semplicemente con delle scatole di cartone ricoperte con della carta decorata. Trovo sia molto originale come idea e anche poco dispendiosa.

Certo, per far vivere al cliente l’atmosfera del Natale puoi fare di più, ad esempio aggiungendo della finta neve e magari in base al tuo target puoi inserire un bel poster, ti faccio un esempio. Se hai un negozio che vende articoli per bambini puoi inserire un poster che rappresenti dei bambini mentre creano il loro pupazzo di neve.

I colori da usare per le vetrine natalizie

Per finire, se vuoi fare un bell’allestimento per le tue vetrine, presta attenzione ai colori. Anche loro giocano un ruolo fondamentale, se punti su colori specifici e adatti al tuo tema natalizio otterrai una vetrina d’impatto. Se mischi i colori senza pensarci troppo l’effetto sarà più scadente. Puoi scegliere tra i colori classici del Natale, quindi: rosso, oro, blu, bianco, argento, verdone etc… con i relativi abbinamenti. Oppure…

colori-natale-allestimento-vetrine-natalizie

…. Puoi considerare i colori dettati dalla moda, nella parte finale dedicata ai commenti ti inserirò ogni anno i nuovi trend. Un’altro cosa che puoi guardare sono invece i colori di tendenza che si usano per gli addobbi dell’albero di Natale. Ecco una foto riferita al 2014, anno in cui è di tendenza usare gli abbinamenti rosa pastello/argento oppure turchese/oro.

colori-natale-tendenza-2014

Per essere sempre aggiornato puoi cercare su internet farsi del tipo “ tendenze colori Natale 2015”.

Idee addobbi natalizi per vetrine

RICORDA …..è la diversità che attira. Se creai un albero standard non sorprenderà le persone, magari se è ben curato riceverai diversi complimenti, ma questo non fa parlare. Sono le cose originali e diverse che conquistano le persone e generano passaparola….

Sperando di avervi dato qualche spunto con questo bell’articolo che ho trovato su Internet…( Fonte:Cliento)

Buon Lavoro a tutti !!!!

Claudio Piovaccari

Senza categoria

Vendere con Etica e Virtu’


Vendere con Etica  e Virtu’ ??

Significa che vendi offrendo di più che semplici prodotti e servizi, ma lo fai in modo che aiuti sia il Cliente che  te Stesso a diventare persone migliori e appunto più virtuose.

Penso da sempre.che l’atteggiamento etico e la virtù possono migliorare le prestazioni di vendita

Purtroppo pensare che l’onestà paghi a prescindere,non e’ sempre vero’,perché’ viviamo in un mondo moralmente imperfetto. E’ triste pensare che a volte anche la disonestà paga e quando un negoziante non etico ne incontra uno etico, quest’ultimo potrebbe trovarsi svantaggiato E’ proprio per questo che il Negoziante etico necessita di competenze e capacità superiori che possono essere ottenute solo con continuo studio e approfondimenti del mercato

Vendere con etica o virtu’ è un metodo che aiuta le persone non solo a mantenere la loro integrità ma a migliorare le loro prestazioni,vincendo la sfida dell’onestà.

Attualmente le cose stanno cambiando se pur lentamente, in favore dell’etica. L’era dell’informazione offerta da Internet,che stiamo vivendo,ha prodotto grande conoscenza e forza ai consumatori. Sempre più acquirenti utilizzano questa conoscenza non solo per ottenere “buoni prezzi” ma anche per comparare e scegliere le “Aziende giuste”

Quindi che fare?

Io sto’ dalla parte dell’etica e della virtù’,perché’ dopo oramai oltre vent’anni di lavoro continuo nello stesso settore,posso dire di aver conseguito,migliori risultati,e credibilita’ .

I “furbi/disonesti” sicuramente spesso fanno meno fatica……ed apparentemente “primeggiano” ma poi,nel medio o breve periodo,li vedi “appiedati” ed in forte difficolta’….

Morale??

Lavoriamo SEMPRE con coscienza,creando  VALORE in ciò’ che facciamo o proponiamo,per distinguerci e diventare un riferimento,per i nostri Clienti,ed interlocutori.

Grazie per il tempo dedicato a questa riflessione e….Buon lavoro a tutti !!!

Claudio Piovaccari

Senza categoria

A quale patti scendete?


Buongiorno! Ieri da un amico e Cliente ho assistito ad una scena che mi ha dato lo spunto ad aprire questa riflessione…

E’ mai possibile o vi e’ capitato che un Titolare d’Azienda o presunto Capo Aerea,venisse insieme all’Agente di Zona, a fare il ” Padrone” in “casa vostra” ??

Avere la presunzione ed arroganza di fare critiche ,spesso infondate..sul come fate o gestite merce e vetrine??

Io mi domando e chiedo, con quale pensiero un esterno, si arroga il diritto,innanzitutto di presentarsi in quel modo,ma sopratutto di fare la morale,senza sapere minimamente quali siano le problematiche quotidiane e le dinamiche che spesso portano a degli insuccessi!

Perche’ invece di parlare a sproposito,non si prendono la briga di ASCOLTARE ???!!!

Bisogna ascoltare sempre il doppio del tempo che si passa a parlare!!!

Solo cosi si comprende e magari si impara qualcosa…

Potra’ un Responsabile o Titolare di una qualsivoglia Azienda pensare che un Cartolaio dedichi tutto il suo spazio migliore e nei lunghi periodi SOLO per i suoi prodotti,senza nessun titolo per farlo???

Non gli passa per l’anticamera del cervello,che forse il suo prodotto non si vende oppure non ha incontrato i bisogni o gusti della Clientela??

Sono forse un tuo Francising?? No!!! …e allora di cosa parliamo???!!

Io penso che ci voglia SEMPRE molto rispetto sia per quanto riguarda le scelte che il modo operandi di ognuno di voi, e vi invito di cuore a chiudere la bocca a questi cialtroni…

DIFFIDATE SEMPRE  DA CHI VI METTE IN IMBARAZZO O VI CRITICA SENZA RAGIONE DI CAUSA!!!

La professionalita’ e’ altra cosa…

Da questi individui dovete stare alla larga oppure dovete insegnarli l’educazione!!

Scendere a patti con questa gente alla lunga non portera’ mai a buoni risultati,anche perche’ se il prodotto tira…non saranno mai contenti lo stesso dal vostro risultato ottenuto…e vi chiederenno sempre da piu…

Quindi…..drizzate le orecchie e sopratutto la schiena!!!!
Nessuno puo’ fare il Padrone a casa vostra!!!!!
Buon lavoro a tutti!!!!!
Claudio