La trasformazione dei luoghi fisici dell’acquisto tra esperienza fisica e virtuale.

I negozi di domani, il futuro della GDO, i canali distributivi: come evolveranno nei prossimi anni?

L’innovazione tecnologica sta’ rivoluzionando i consumi: internet, i social network e le app hanno modificato i modi d’acquisto.

Vendere al dettaglio è diventato sempre più’ difficile.

Tuttavia l’e-commerce non sancira’ la fine della vendita al dettaglio perché secondo studi recenti oltre il 50% dei consumatori preferisce ancora lo shopping nei negozi,rispetto a qualsiasi altro canale.

Internet (30%), app mobile (13%) o social network (7%) (Fonte. Fitch)

I negozi non moriranno mai ma i retail moderni dovranno ragionare in altro modo e con una visione più’ innovativa..

Voglio riportarvi questa riflessione di Wea Group

“ I negozi del domani non saranno più semplici “contenitori”di prodotti da acquistare ma luoghi esperienziali, posti in cui fare esperienze memorabili.

Il nuovo modello di punto vendita sarà il concept store: spazio monomarca in cui coinvolgere i clienti attraverso proposte ricche di contenuti e in grado di emozionare.

Per fare questo nel futuri del retail ci sarà molta tecnologia: qr code, realtà aumentata, digital signage, barcode parlanti.

Nei negozi del futuro i clienti possono acquistare via e-commerce piuttosto che consultare le collezioni sugli schermi digitali presenti nelle pareti.

Le nuove tecnologie hanno infatti saldato l’unione tra esperienza fisica e virtuale.

L’acquisto diventerà una shopping experience e il commesso una guida preparatissima e aggiornata.

La vendita la dettaglio non sarà più la prerogativa essenziale dei negozi del futuro.

Il cliente non sarà più solo un acquirente di beni ma dovrà diventare anche un follower, la rivoluzione dei social network coinvolge anche il retail.

La sfida è infatti quella di integrare i canali creando circoli virtuosi che avvantaggino negozio e web.

I brand dovranno creare una relazione con i propri clienti che possa prolungarsi in più canali di acquisto: online, mobile e nel punto vendita.

I brand dovranno pianificare una strategia di relazione con il cliente sinergica tra online e offline, creare contenuti di servizio che diano sostanza alla relazione, chiari e trasparenti in termini di comunicazione, rendere tangibili i valori della marca nel punto vendita da considerare sempre il primo medium e il centro emozionale.”

Saremo pronti a tutto cio?

Annunci