Il volantino: uno strumento che non passa di moda


Considerato, forse ingenerosamente, un sorpassato strumento predigitale, in realtà è ancora un punto di riferimento per la spesa del 58% dei consumatori, come conferma l’ultima indagine Nielsen. 

Nell’epoca del marketing digitale, dove la promozione sembra essere alla portata di tutti, il volantino cartaceo non ha perso la sua importanza.

I volantini ancora oggi rappresentano uno degli strumenti di comunicazione più validi, soprattutto perché arrivano direttamente nelle mani del consumatore e questo spiega perché è fondamentale che siano realizzati nel modo corretto

Il loro obiettivo, infatti, è quello di catturare l’attenzione e l’interesse di chi li legge. Per cui dare l’impostazione giusta dal punto di vista grafico, del colore ed anche del formato, è un fattore sicuramente da non sottovalutare.

Immediatezza, semplicità e praticità sono i punti di forza di questo mezzo di comunicazione che resiste allo scorrere del tempo e che ogni anno vede riconfermarsi i propri numeri: un trend che non accenna a diminuire.

Sono ancora milioni nel mondo le aziende, piccole e grandi, che comunicano con il volantino: 

L’importanza di un volantino ben fatto

Anche l’occhio vuole la sua parte: un volantino ben concepito graficamente non potrà che risultare più gradevole per chi lo riceve e contribuire a far crescere il vostro tasso di conversione. 

In un mercato dove la competizione è sempre più spinta, mentre al contrario i consumi stentano a crescere e la fiducia del consumatore finale è messa a dura prova. In questo scenario le promozioni rappresentano un asset fondamentale per contenere gli effetti della crisi e del covid-19.

Secondo l’indagine Nielsen il 33% degli intervistati è disposto a cambiare punto vendita alla ricerca della promozione migliore; il 17% cambia marca per comprare in promozione, mentre il 15% compra la marca preferita solo quando viene offerta in promozione. Inoltre l’80% di chi naviga tra i diversi siti internet di iper e super lo fa principalmente per controllare e confrontare offerte in corso.

Siamo ( speriamo..) verso il termine della fase lockdown, periodo durante il quale il rapporto tra gdo e cliente è stato probabilmente falsato da alcuni elementi. È venuta meno la possibilità di scelta da parte del cliente, che ha selezionato il negozi in base alla vicinanza, alla possibilità di trovare meno code. Insomma, il rapporto tra cliente e negozio è stato, per un certo periodo, forse più utilitaristico che di preferenza… Nella stessa fase si è verificato un altro cambiamento: la spesa alimentare è diventata un evento importante nella vita di tutti. Molti hanno cominciato a ottimizzare gli sforzi, coniugando la spesa online e quella fisica. L’eCommerce durante l’emergenza è stato una grande risorsa. Anche se non sempre ha potuto rispondere all’aumento delle richieste, s’è fatto conoscere meglio dai consumatori che hanno imparato a utilizzarlo.

Con il lento ritorno alla normalità, i clienti si trovano di nuovo nella condizione di poter scegliere.

Torneranno alle preferenze e abitudini pre-Covid-19?

Come mantenere e rafforzare la fedeltà dei consumatori conquistati durante la crisi?

…e soprattutto, come ripartire con la pressione promozionale, leva per attirare i clienti e strumento fortemente richiesto dai brand?

==> CON IL VOLANTINO… perché no ? 😉

Claudio Piovaccari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...