Senza categoria

Le Tessere Sconto e Fidelity Card,funzionano?


Ciao ! Oggi voglio analizzare uno strumento che molti di voi usano e mettono in campo per fidelizzare i Clienti.

>>>> Le tessere sconto o raccolta punti. <<<<

Le tessere sconto rappresentano senza dubbio, la soluzione piu’ abbordabile e semplice da implementare,per via della semplice realizzazione e gestione.

Di solito si realizzano in due modi:

Tessera con sconto ( esempio 10% ) su tutti gli acquisti,incondizionata

Tessera sconto con buono spesa al raggiungimento di un certo importo speso

Si stampa una card con il logo ,si stabilisce in primis se tessera sconto o tessera raccogli timbri e poi  l’importo da raggiungere.

Queste rappresentano l’incentivo piu’ facile da realizzare.

….ma la domanda è…”Sono efficaci???”

Riflettendo un po’ sui pareri espressi dai miei Clienti,non ho raccolto dati cosi’ entusiasmanti…

I motivi sono molteplici, ad esempio il numero oramai alto di tutte quelle Card,che ci vengono date e che molto spesso vengono dimenticate o “perse” in mille borse o portafogli e la necessita di “ricordarla” di frequente al Cliente in fase di pagamento,il quale molte volte non ricorda che ha la tessera,pertanto sente questo incentivo come la “mela caduta in testa”

In questo caso,la riflessione ci porta a pensare,che non sia stata la tessera a far tornare il cliente,e che avrebbe comunque acquistato lo stesso..

Questa situazione fa’ riflettere e mette dei dubbi sul suo “potere” incentivante…quindi sulla sua efficacia.

Io penso che sia un buon strumento di fidelizzazione,che deve essere data e distribuita in occasione di una Campagna importante ,come la Scuola di settembre per esempio,ma che deve sempre essere supportata,da un piano di marketing,studiato sui Social o tramite le email.

E’ necessario ricordare sempre al Cliente,prima di un’ acquisto che ha un beneficio se viene da te’ e non ricordarglielo, solo quando entra in negozio,o mentre paga…

Quindi suggerisco di tanto in tanto di “ricordare” che ce l’hanno in tasca….e che possono risparmiare..

Per quelle invece,che  prevedono uno sconto al raggiungimento di una spesa totale,e’ necessario,stabilire un importo equo e non troppo alto,perche’ altrimenti si puo’ generare uno scarso interesse nel Cliente,con la conseguenza che egli si sentira’ libero di fare acquisti in altri punti vendita,poiche’ non percepirebbe nessun vantaggio reale per se’.

Infatti, se non viene raggiunto il bonus in maniera rapida ( ossia nel giro di 3 o 4 acquisti) essendo il traguardo da raggiungere molto alto,il cliente perde la motivazione per tornare ad acquistare nel tuo negozio..

Se pensi ai supermercati ed al loro sistema, e fai due conti…ti rendi conto che per avere una padella in omaggio,per esempio,devi spendere diverse centinaia di euro, e spesso abbandoni la raccolta prima della chiusura…

La mia idea e’ che la Fiducia rappresenta,la base su cui fondare la fidelizzazione,per cui quale strategia migliore per creare fiducia nel cliente,se non quella di premiarlo per averti scelto??

Per cui ti consiglio di realizzare step piccoli e facilmente raggiungibili…

Analizziamo ora le fidelity card realizzate dai Fornitori o Gruppi d’acquisto.

Queste rappresentano uno strumento molto interessante,ma COSTANO!!

Spesso per averle e’ necessario pagare il Programma di Affiliazione,poi si pagano le schede stesse ed infine si pagano in parte anche i premi che vengono consegnati al Cliente.

I vantaggi principali sono rappresentati in primis,dal supporto visual e di immagine che si riceve dai Distributori e poi dalla gestione delle stesse tessere.

I costi ed il lavoro che richiedono le fidelity card sono molto piu’ alti delle tessere sconto,pertanto va’ sempre valutato il risultato che si vuole ottenere ed il tempo che puoi o vuoi dedicarci…

Ricordo che la raccolta dei dati anagrafici degli utilizzatori,non e’ sempre facile e praticabile e richiede tempo!!!

Quindi prima di intraprendere questa strada…PENSA bene al lavoro che ti aspetta….;)

Anche qui’ e’ vitale pianificare una strategia delle Campagne e sopratutto lavorare sulla Comunicazione continua sempre tramite i Social o tramite le email al Cliente.

Concludo, esortandoti a riflettere sul da farsi,valutando le strategie e gli strumenti piu’ adatti a cio’ che vuoi e puoi realizzare,sperando di aver reso utile,questa riflessione..;)

Se ti e’ piaciuta e pensi che possa utile,ti invito a mettere un like e conviderla!!

Grazie…;)

Claudio Piovaccari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...